martedì 26 novembre 2013

Due anni. (per la seconda volta)

Il momento spartiacque 11 mesi prima della nascita del blog è stato gennaio 2011. La chiusura di Stargate Atlantis mi ha spinto alla ricerca di qualcos'altro che avesse la fantascienza e non solo al suo centro, così è arrivato Doctor Who.
La scoperta del Whoniverse non solo mi ha permesso di conoscere una serie spettacolare ma mi ha aperto anche mondi collaterale dal quale sono scaturiti Chris Hardwick e il suo Nerdist. Ho trovato il posto dove sto meglio, dove mi sento a casa perché parlano la mia lingua, parlano delle cose che amo.
Ecco se in una cosa sono stato mancante in questi due anni è stato quello di raccontare tutte queste cose che mi appassionano e che per me contano.
Forse sono stato bravo a raccontare dei libri che ho letto e che ho amato, non ho raccontato a dovere della musica che mi sta piacendo e che mi porto dietro nella mia chiavetta usb.
Ci sono altre cose fondamentali per me e che dovrei raccontare, ecco se mi dovessi prendere un impegno per il terzo anno di blog è questo: raccontare con costanza tutte le cose che mi provocano sensazioni belle, che mi emozionano. Sempre con in mente il mantra: rimani fedele a te stesso. Come direbbe Matt Mira: “Do your fuckin' shit”.
Mi dovessi dare un voto mi do la sufficienza risicata: ha le capacità ma non si applica, scriverebbero nella mia pagella di fine anno.

Questa è casa mia, finisco di togliere le cose dagli scatoloni, attacco quei due o tre quadri alle pareti, monto quelle due librerie e sono da voi, spero che possiate trovarla meglio di quel che è sembrata fino a oggi.

Nessun commento:

Posta un commento