lunedì 26 novembre 2012

Una anno di blog, per la seconda volta.


E così cacchio cacchio arrivo a festeggiare il primo anno di Celebrando il sole, il mio secondo blog.
Ho un po' rotto le scatole con il vecchio blog questi giorni, ma non poteva essere altrimenti visto che mi ha fatto compagnia per sette anni 2005-2011.
Non avevo tantissime visite, parlavo quasi sempre ed esclusivamente di musica e non delle cose più pop e commerciali, alcune cose le ascoltavamo io e altri dieci in Italia.
Mi ha fatto crescere molto, mi sono affinato e quando si è trattato di recuperare tutti i post scritti è stato come fare un viaggio indietro nel tempo, alcune cose che avevo scritto non le ricordavo, altre le ricordavo, altre le avrei potute scrivere meglio.
Non scrivevo con regolarità, capitava che non scrivessi niente per mesi. Pigrizia e mancanza di idee, come sempre. Essere monotematico non aiutava.
La chiusura di Splinder, e di conseguenza del mio blog, non è stata, però, un fattore negativo. Già da qualche mese avevo iniziato a far emergere altre cose che mi interessavano e mi interessano, trovare un posto nuovo, con una nuova veste, è stato terapeutico per scrivere cose nuove.
Quasi 900 visite in un anno per me sono tante, la speranza che ci siano tante altre persone a leggere, oltre agli amici che sono così gentili da dimostrare attenzione.
Spero di essere più costante in futuro, con tante cose in più da scrivere e da dire, dentro di me ci sono, le devo solo tirar fuori.
Prima di chiudere devo dei grazie. Il primo a Enzo che mi ospita sui Corpi Freddi e che mi permette di scrivere di cose che mi piacciono e amo. A Sergio che in quest'ultimo anno è stato una presenza costante con il quale mi sono confrontato molto. (non mi sono dimenticato, non l'ho ancora finito)
A Chris Hardwick e Zachary Levi, anche se non leggeranno mai, perché hanno fatto di me un nerd più completo. Un grazie a tutti nel gruppo US, con voi divido interessi, letture e amicizie profonde e una fidanza. (“fidanzata a metà”)
Infine ma non ultima: Ele, grazie per il supporto e l'affetto sempre e comunque.


"It's a new dawn, It's a new day, It's a new life, For me, And I'm feeling good".


Nessun commento:

Posta un commento