martedì 6 novembre 2012

Bunch of stuff.




Mi sono trascurato in questo periodo. Nonostante abbia in mente un sacco di cose da scrivere per il blog non ho avuto né tempo né voglia e poi c'è la mia mostruosa pigrizia. Scrivere, anche se scrivi per il tuo blog personale è fatica. Cercare di mettere in fila le parole, dare a quello che scrivi senso compiuto richiede concentrazione, questa va coltivata tutti i giorni, non cresce sugli alberi, non puoi andare lì e raccoglierne quanto ti serve.
Il tempo, invece, me l'ha rubato il podcast di nerdist.com.
In breve: nerdist.com è un sito creato da Chris Hardwick, comico, attore e presentatore americano. Ad un certo punto della sua carriera Chris ha deciso che voleva cercare di metter su qualcosa di suo dove fosse l'unico a decidere i contenuti e insieme a due amici, Matt Mira e Jonah Ray, ha iniziato a registrare questi podcast di un ora circa. Quasi tre anni dopo eccolo registrare un'ora e mezza di chiacchiere con Tom Hanks o con Kevin Bacon. C'è tanto cazzeggio, si ride tanto ma c'è anche spazio per cose serie. La cosa che mi piace di più è che si parla in libertà di scrittura, di Star Trek o Guerre Stellari, ci si ricorda con trasporto di Back to the future o Ghostbuster. Parlare di Doctor Who è strettamente richiesto, in quanto Chris è fan sfegatato della serie. Sono stati ospiti sia Matt Smith e David Tennant e Karen Gillian, e non si non ricordare una delle cose più divertenti e più sconce mai sentita registrata con John Barrowman.
Il podcast di Nerdist è un posto dove sentirsi accettati e tra amici, dove capisci i riferimenti e nessuno si prende gioco di te per le tue insane passioni. Fuck y'all! I am a proud nerd!
Tra le cose più belle l'ora e poco più con Neil Gaiman. Ascoltarlo parlare è stato illuminante e interessante e divertente e ogni frase era importante. Meraviglia.
Mi ha talmente coinvolto che sono indietro con le mie serie di riferimento e ho sulla memoria del pc circa una quarantina di puntate da vedere, chi mi conosce sa che difficilmente resto così indietro. Pazienza, ne è valsa la pena.

Poi ci sono le cose che vorrei scrivere per il blog. Intanto un post sul Nobel per la pace all'Unione Europea, che secondo me è molto molto importante. Poi esce il nuovo disco degli Aerosmith, dopo 11 anni e sono in attesa come non capitava da anni. Sto leggendo il libro per adulti di J.K.Rowling, The casual vacancy e voglio provare a scriverci sopra due righe.
Ci sono tre o quattro cose che scriverò per i Corpi Freddi: un post su Criminal Minds e poi ho in mente un piccolo progetto che riguarda Sherlock, Elementary e un post dove li metto a confronto. Ho visto che su Nerd Machine hanno avuto la stessa idea, leggerò le cose che hanno scritto e le indicherò come fonte, sicuramente ci saranno idee originali. Sarà interessante, soprattutto perché sono partito con un'idea precostituita e che con il passare del tempo questa idea sta cambiando.

Per finire, si avvicina il primo anniversario del blog e voglio provare a tirar qualche somma. Insomma recuperiamo il tempo perduto.

Nessun commento:

Posta un commento