giovedì 2 febbraio 2012

Radio kills the video stars: grandi 30 anni.




E così la mia radio preferita è arrivata al traguardo dei 30, e poco più giovane di me e per metà di questi trent’anni abbiamo fatto il percorso insieme e credo che continuerà.
Ascolto Deejay dal ‘97 più o meno. tutto è iniziato con Deejay Chiama Italia, ho iniziato a ascoltare Linus, poi Linus con Nicola. Loro due sono stati una costante in tutti questi anni, nei momenti belli e nei momenti brutti hanno rappresentato una consuetudine che non è mai venuta meno e non mi vergogno di dire che hanno un posto importante nella mia vita.
Certo dal ’97 molte cose sono cambiate nelle radio ma io sono sempre stato ascoltatore assiduo della mattina, un po’ meno del pomeriggio perché sentivo poche affinità con Albertino e il Deejay Time.
Oggi devo dire che ancora faccio fatica a seguire il pomeriggio, sebbene Nikki abbia l’offerta musicale più congeniale ai miei gusti lo trovo timido nella scelta dei pezzi, ma capisco che se passasse la musica che piace a me perderebbe metà degli ascoltatori.
Non ho mai ascoltato Deejay per la musica, se fosse stato solo per la musica difficilmente mi avrebbe conquistato, perché diciamocelo: non è il punto forte della radio, anche se negli ultimi anni abbia decisamente migliorato e ogni tanto trovo cose di mio gusto.
Se mi si dovesse domandare se ho sempre ascoltato Deejay, risponderei candidamente di no. Sebbene Deejay abbia il premio fedeltà, non ho mai considerato l’ascolto della radio un fatto di fedeltà. Negli anni nei quali ho vissuto a Roma insieme a Deejay trovavano  posto anche Radio Rock (radio locale romana), Virgin Radio che dalle mie parti non si sente e Radio3 con il programma Fahrenheit. Così sono riuscito a coprire quasi tutte le aree dei miei interessi e a disintossicarmi pesantemente dalla tv, tanto che ormai la guardo pochissimo, non a caso il titolo del post.
Credo che questa eterogeneità di ascolti da parte mia sia in linea con lo spirito che ha oggi Radio Deejay, ce n’è per tutti i gusti e per tutte le età, ognuno può trovare l’offerta che più lo soddisfi.
Per quello che mi riguarda è una presenza confortante, ogni volta che accendo la radio mi fanno sentire a casa.

Nessun commento:

Posta un commento