sabato 26 novembre 2011

Una nuova casa: Celebrando il sole.




Come molti che tengono un blog sapranno Splinder ha deciso di chiudere, di conseguenza sono stato costretto a crearmi un altro posto dove provare a mettere in fila due parole di senso compiuto.
Era il 2005, giugno, quando decisi di aprire uno spazio mio, prima di allora avevo fatto esercizio sul piccolissimo, ma bellissimo, forum de La Stanza di Skinner, gruppo di musicisti ma soprattutto amici. Ci ho preso gusto quasi immediatamente e il passo successivo non poteva che essere quello, così è nato Just Push Play.
Ha preso il nome dall’ultimo disco di studio di cose originali degli Aerosmith, il “mio” gruppo. Ho iniziato parlandoci solo di musica – concerti, dischi – e per un po’ di anni è andata bene così. Poi nuove passioni sono subentrate e ho iniziato ad allargare un po’ l’orizzonte, negli ultimi mesi l’hanno fatta da padrone serie tv e libri. Come recita la frase di Graham Green che ho messo qui di fianco “cose che per me contano”.
La decisione di chiamare il blog Celebrando il sole è conseguenza diretta della dedica a La Stanza di Skinner che campeggia sotto Just Push Play. Questa è la loro canzone che amo di più, mi sono sempre emozionato ad ascoltarla e mi fa lo stesso effetto salta/poga/balla di Killing in the name e Give away. Nel testo, scritto da una delle persone più importanti della mia vita, mi ci rispecchio in pieno, gli ho dedicato anche un post scritto in un momento difficile che riprenderò presto.
Molti blogger da quel che ho visto in giro si sono attrezzati per importare tutte le cose che hanno scritto e pubblicato, io dopo tre giorni mi sono rotto le palle e ho deciso di farlo a mano. Metterò due o tre cose alla volta, sarà interessante vedere quanto condivida ancora tutto ciò che ho scritto. Sono sicuro che farò anche un po’ di editing, so essere molto ipercritico nelle mie cose e riesco  sempre a trovare il pelo nell’uovo.
Questo è quanto. Come tutti i traslochi ho ancora qualche scatolone in giro, alcune cose devo decidere dove sistemarle ma voi non fateci caso.
Questa è la mia nuova casa, siate i benvenuti.

3 commenti:

  1. Mi hai emozionato...come mi emozionava slappare sull'intro o semplicemente saltare sul posto mentre lanciavamo il groove degli ultimi 4 giri...grazie Stefano.

    RispondiElimina
  2. Grazie per il bel messaggio di benvenuto!!

    RispondiElimina